Patrimonio arabo in Oman e Giordania

  • Patrimonio arabo in Oman e Giordania
  • Patrimonio arabo in Oman e Giordania
  • Patrimonio arabo in Oman e Giordania

Quotation form
Partecipante
Adulti:
Bambini:
Neonati:
Numero di Camere
Singola:
Doppia:
Tripla:
Robot Verification

Generale

13 Giorni 14 Notti
Categoria: Tours Combinati
Tipo: Tour Classico
Inizio: Oman-Mascate
Fine: Giordania-Amman

Dettagli Tecnici

Include

Accoglienza in aeroporto
Guida
Guida locale
I trasporti
Jeep tour
Pernottamento in hotel pensione completa

Non include

Assicurazione
Cualquier excursión opcional
I biglietti d'ingresso
I voli
Le bibite
Le mance
Le spese personali
Spese di visto

Condividi con gli Amici

Itinerario

 

 

1° giorno: Muscat.

Arrivo a Muscat (possibilità di combinare i due paesi con Oman Air e Turkish Airlines). Assistenza in aeroporto e trasferimento in hotel.
 
 

 

2° giorno: Muscat - Nakhl - Bilat Sayt - Nizwa.

Partenza. Visita alla Grande Moschea del Sultano Qaboos. Dopo la visita iniziamo un viaggio emozionante in Jeep attraverso le magnifiche montagne Hajjar. Nakhl: visita alla fortezza. Dopo il pranzo, guidiamo attraverso Wadi Bani Awf e le montagne Hajjar fino a cominciare la discesa verso Al Hamra, un villaggio di 400 anni nella regione di Dakhiliyah. Alcune delle case più antiche conservate in Oman si trovano ad Al Hamra, una città costruita su una lastra inclinata di roccia. Molte delle case hanno due piani, con tetti di foglie di palma e travi sormontate da fango e paglia. Cena e pernottamento in hotel.
 

 

3° giorno: Nizwa - Wahiba Sands.

Dopo la prima colazione partenza dall'hotel verso Nizwa, dove visitere la fortezza, il tradizionale souq e Falaj Daris (World Heritage). Dopo la visita si procede a Al Hoota Cave (nota bene macchine fotografiche e videocamere non sono ammesse all'interno della grotta). Pranzo in un ristorante locale. Dopo il pranzo si procede a Wahiba Sands, dopo il check-in al camping, ci godremo il tramonto sulle dune. Cena e pernottamento al campo.

 


4° giorno: Wahiba Sands - Wadi Bani Khalid - Sur.

Dopo la prima colazione, lasciamo il campo per un'esperienza straordinaria, guida nel deserto di Wahiba e discesa giù per le dune più alte, con i nostri esperti conduttori. Dopo di che, lasciamo il deserto indirezione di Wadi Bani Khalid. Qui si può nuotare nell'acqua limpida o fare una breve escursione alla grotta (scarpe tecniche richieste). Pranzo al piccolo chiosco, con una splendida vista del wadi. Dopo il pranzo, continuiamo il nostro viaggio verso sud, dove visiteremo una tradizionale fabbrica di dhow (imbarcazione tipica di questa regione) e il vecchio quartiere di Al Ayjah. Cena e pernottamento in hotel.
 

 

5° giorno: Sur - Wadi Shab - Wadi Tiwi - Muscat.

Si procede a Wadi Shab. Pranzo presso Wadi Shab Resort, dove è anche possibile fare il bagno nelle bellissime acque blu del Mar Arabico, sosta fotografica presso l'antica città di Qalhat (World Heritage). Sulla via del ritorno ci fermiamo al Bimah Sink Hole, situato nel Hawiyat Najm Park. Check-in in hotel e cena. Sistemazione in albergo.

 

 

6 ° giorno: Muscat - Amman (Giordania) - castelli del deserto - Amman.

 

Trasferimento in aeroporto in mattinata. Volo per Amman in Giordania. Arrivo ad Amman, assistenza in aeroporto e trasferimento in albergo per lasciare le valigie. Poi visiteremo i Castelli del dDserto. Qasr al Amra, uno dei monumenti meglio conservati, è patrimonio dell'umanità. Le sue pareti e soffitti sono ricoperti di affreschi vivaci, e due delle camere sono pavimentate con mosaici colorati. La fortezza di basalto nero di Azraq, in uso continuo dal periodo tardo romano, era il quartier generale di Lawrence d'Arabia durante la rivolta araba. Passeremo il pomeriggio ad Amman, una città che si estende su più di 19 colli, o "jebel". Amman è l'antica -così come moderna- capitale del Regno hashemita di Giordania. Conosciuta come Rabbath-Amnn durante l'età del ferro e poi come Philadelphia, questa antica città era un tempo parte della Decapoli. Continuiamo con la visita della città nel Tempio di Ercole, il Palazzo degli Omayyadi, la chiesa bizantina, il museo e il teatro romano con più di 6000 posti. Ci godiamo la vita orientale con una passeggiata attraverso il souq e ci gusteremo una cena in un ristorante tipico giordano. Nota: è necessario prenotare il volo per Amman autonomamente. Il volo non è incluso nella nostra offerta. Ma possiamo contribuire a controllare la disponibilità e prenotare per voi.
 

 

7 ° giorno: Amman - Jerash - Umm Qais - Mar Morto.


Oggi esploriamo Jerash, l'antica Gerasa. Jerash rivela un grande esempio di urbanistica provinciale romana che si trova in tutto il Medio Oriente, tra cui strade lastricate e circondate da colonne, templi, teatri, bagni, torri e porte. Umm Qais, antica Gadara, con una splendida vista sul mare di Galilea e le alture del Golan. Questo posto è stato il sito del famoso miracolo de suini e casa di numerosi poeti e filosofi classici. Sulla via del ritorno attraverso la Valle del Giordano attraversiamo Pella, uno dei più antichi siti culturali in Giordania. In serata arriviamo al Mar Morto.
 

 

8° giorno: Mar Morto (con l'opzione di Betania).

Qui sarete nel posto più basso della terra, più di 400 metri sotto il livello del mare. Galleggerete senza sforzo, rilassandovi nell'acqua calda e super salata del Mar Morto assorbendone i minerali benefici. Potrete fare un trattamento di fango nero che lascerà la vostra pelle impeccabile. É possibile fare un'escursione a Betania dove Gesù fu battezzato da Giovanni Battista.

 

9° giorno: Mar Morto - Monte Nebo - Madaba - Kerak - Petra.

Dal Mar Morto la strada si snoda verso il Monte Nebo, uno dei luoghi sacri più venerati della Giordania e il luogo dove fu sepolto Mosè. Madaba è meglio conosciuta per i suoi spettacolari mosaici bizantini e omeiadi ed è sede della famosa mappa di Gerusalemme e della Terra Santa del VI secolo. La mappa a mosaico ricopre il pavimento della Chiesa greco-ortodossa di San Giorgio, che è stato costruito nel 1896 dC sui resti di una chiesa bizantina del VI secolo. Il pannello che racchiudeva la mappa originariamente misurava circa 94 metri quadrati, ma solo un quarto è stato conservato fino ad oggi. Seguiamo la Kings Road verso Karak, Wadi Mujib e attraverso il cosiddetto 'Grand Canyon' della Giordania con la sua vista spettacolare. Karak, l'antica fortezza dei crociati, si trova a 900 m sul livello del mare. Esploraremo i labirinti infiniti e le sue arcate e corridoi. Il castello che vediamo oggi risale al XII secolo. Poco prima di raggiungere Wadi Musa ci fermiamo alla Piccola Petra per osservare uno dei pochi dipinti nabatei conservati.
 

 

10° giorno: Petra

Questa giornata sarà dedicata alla più famosa attrazione in Giordania: la città rosa di Petra. Petra è patrimonio mondiale dell'UNESCO e una delle nuove 7 meraviglie del mondo. Molto è stato scritto su Petra, ma niente vi prepara veramente per questo posto incredibile. Bisogna vedere per credere. Questa città unica, fu scavata nella parete rocciosa dai Nabatei, ingegnosa popolazione araba che si stabilì qui più di 2000 anni fa. Petra è stata un importante crocevia per le rotte commerciali di seta, spezie e altre vie che collegavano la Cina, India e Arabia meridionale con l'Egitto, la Siria, la Grecia e Roma. Dopo colazione ci addentriamo nel Siq, uno stretto passaggio nella roccia, che dopo 1 km si apre di fronte al monumento più famoso di Petra, il Tesoro (El Khazneh). Poi continuiamo la visita ver vedere il teatro in stile romano che poteva contenere 3.000 persone, obelischi, templi, altari sacrificali e strade colonnate. In cima, a dominare la vallata, l'imponente monastero di El Deir, al quale si può accedere salendo 800 gradini scavati nella roccia o per un po' di divertimento a cavallo di un asino. In alternativa, si può rimanere nella parte inferiore per visitare la chiesa con i suoi mosaici bizantini, per esempio, o una tazza tè all'ombra. Ci sono anche due eccellenti musei: ilMuseo Archeologico e il Museo nabateo di Petra entrambi propongono reperti di scavi nella regione di Petra. Finiamo la giornata con una cena in un albergo giordano.

 

11° giorno: Petra - Wadi Rum Jeep Safari.

Dopo la prima colazione, è la volta di Wadi Rum, uno dei più affascinanti paesaggi del deserto con attrazioni come il ponte di pietra e iscrizioni rupestri dei Nabatei. Sarà possibile scalare le rocce e godere della magnifica vista infinita o sentire la sabbia soffice delle dune. Ci sposteremo da un luogo all'altro in jeep 4x4, ma c'è anche la possibilità di un fantastico giro in cammello per godere del silenzio del deserto. Dopo il tramonto impressionante è possibile conoscere di più sul modo di cucinare beduino, per poi dormire sotto il cielo stellato o trascorrere la notte in una tenda beduina.

 

12° giorno: Wadi Rum - Aqaba e il Mar Rosso.

Colazione nella tenda beduina come Lawrence d'Arabia. Dopo un'ultima visita al fine di apprezzare la bellezza del paesaggio ci dirigiamo ad Aqaba, unico sbocco della Giordania al mare. Godiamo di una giornata con possibilità di nuotare, rilassarsi, fare shopping o uscire con una barca dal fondo trasparente nel Mar Rosso.

 

13° giorno: Aqaba - Um Ar Rassas - Amman.

Umm Rassas, un importante sito archeologico che è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 2004. Le sue strutture risalgono al III e IX secolo e la maggior parte non è ancora stata scavata. Il sito è particolarmente noto per i suoi magnifici mosaici bizantini, scoperti in due chiese risalenti ai secoli VI e VIII. Il più grande mosaico mostra 15 grandi città, come apparivano nel secolo VIII, ciascuna etichettata in greco. Quelli sul lato nord sono in Palestina, quelle sulla sinistra in Giordania.

 

14° giorno: Partenza.

Trasferimento in aeroporto.

 

 

Ti potrebbe interessare