Cittadella di Amman

La Cittadella di Amman è un sito storico nel centro di Amman, in Giordania. Conosciuta in arabo come Jabal al-Qal'a, la collina a forma di L è uno dei sette jabals (montagne) che originariamente formavano Amman. La prova dell'occupazione è stata trovata dal periodo neolitico della ceramica.

 

Fu abitata da persone e culture diverse fino al tempo degli Omayyadi, dopo di che fu ridotta al 1878, la forma della città diventa un mucchio di rovine abbandonate che i beduini e gli agricoltori stagionali usano solo sporadicamente. Nonostante questo divario, la Cittadella di Amman è considerata uno dei luoghi più antichi del mondo.

 

La Cittadella è considerata un sito importante perché ha una lunga storia di occupazione da parte di molte grandi civiltà. La maggior parte degli edifici sono ancora visibili nei periodi romano, bizantino e omayyade. Gli edifici principali sul sito sono il Tempio di Ercole, una chiesa bizantina e il Palazzo omayyade.

 

Le mura di fortificazione racchiudono il cuore del sito. Strutture storiche, tombe, archi, pareti e scale non hanno confini moderni e, quindi, hanno un notevole potenziale archeologico in questo sito, così come nelle terre circostanti e in tutta Amman.