Moschea del Re Abdullah I

La moschea del re Abdullah I dalla cupola blu, costruita negli anni '80 dal defunto re Saddam Hussein come monumento a suo nonno, è aperta ai visitatori non musulmani.

 

La moschea con una superficie di 1.615 m2 ha la capacità di ospitare 3.000 fedeli. È ottagonale e si distingue per non avere pilastri all'interno. La sua cupola di 35 m di diametro ha un'altezza di 31 metri. Una fonte di radiazione fu posta nel mezzo che prese la forma di una stella d'oro che culminò nei Novantanove nomi più belli di Allah che circondavano il collo della cupola. Il candelabro sospeso di 168 lanterne è composto da tre cerchi con il Sacro Vero Corano con la parola Allah che ricorre su ogni lanterna.

 

La terra fertile si esprime sotto forma di un tappeto rosso fatto di un tessuto ornamentale di motivi ricorrenti destinato a dirigere i fedeli verso i Kiblah. Tutte le pareti, compresi Kiblah, il pulpito e il Mihrab, sono rivestite in pannelli di legno e marmo.

 

Vicino all'ingresso c'è un piccolo museo islamico, che comprende acquisizioni personali e foto del defunto re Abdullah Bin Al-Hussein.